Descrizione
Questo é il primo strato che si occupa del significato dei dati. Con stringhe di bit è possibile rappresentare dati di natura più diversa come testi, numeri in virgola fissa, numeri in virgola mobile, ecc..., rappresentati con codifiche diverse. Lo strato di presentazione si occupa di rendere compatibili le rappresentazioni dei dati negli scambi tra computer che utilizzano codifiche diverse e rende la comunicazione delle applicazioni, presenti su computer con sistemi operativi differenti, in maniera indipentente.

In questo livello si presentano vari standard, come:
  • ASCII ed EBCDIC (per file di testo)
  • GIF (Graphic Interchange Format)
  • JPEG (Joint Photographic Experts Group)
  • TIFF (Tagged Image File Format)
  • MPEG (Motion Picture Experts Group)
  • MIDI (Musical Instrument Digital Interface)
  • QUICK TIME (per i file con video ed audio)








  • Funzionalita'
    La crittografia
    Per crittografia si intende la comunicazione tra due processi ed un tipo riservato. Le informazioni scambiate non devono essere comprensibili a chi intercettasse un messaggio lungo la linea.

    La traslazione
    Le sequenze di informazioni che si scambiano i processi applicativi devono essere convertite in flussi di bit. Lo strato di presentazione cambia in trasmissione il formato dei dati da quello del computer mittente (sintassi locale) a un formato comune (sintassi di trasferimento), in ricezione effettua l'operazione opposta: cambia i dati dal formato comune a quello del computer destinatario. Il livello di presentazione consente la gestione della sintassi delle informazioni trasmesse, diversamente dagli altri livelli che gestiscono una sequenza di byte.

    Compressione dei bit
    L'entita' di questo livello si occupa, infatti, della compressione dei dati, cioe' la modalita' di ridurre i bit necessari a immagazzinare e trasmettere le informazioni cercando di lasciare invariata l'informazione a essi associata. Tale compressione permette di ridurre i tempi di comunicazione aumentando di conseguenza la velocita' di trasmissione. Le tecniche di compressione possono essere suddivise in due categorie: Lossy, che utilizzano processi con perdita di informazioni, e Lossless che utilizzano processi senza perdita di informazione. Un esempio di compressione Lossy e' la codifica MP3: in questa codifica vengono persi i suoni la cui frequenza non fa parte della banda a cui e' sensibile l'orecchio umano, pertanto si puo' ridurre lo spazio occupato di informazione senza una perdita consistente della qualita' del suono. Un esempio di compressione Lossless e' la codifica ZIP o RAR dei testi, con la quale non si ha nessuna perdita di informazione che potrebbe comportare la mancanza di leggibilita'.

     

    I.S.I.S. Guido Tassinari 2016© Design by Andrea Cagliani.