Incontro Comenius 13-18 Ottobre 2013

Torna alla sezione Comenius

A  “SCUOLA D’EUROPA” CON L’ISIS “G.TASSINARI” DI POZZUOLI

L’Istituto puteolano ospita  dall’ 13 al 18 ottobre  un progetto Comenius  multilaterale con le rappresentanze di ben 7 paesi europei!

 

L’Europa è stata di scena all’ ISIS TASSINARI di Pozzuoli dove si è concluso con grande successo il meeting con  11 docenti e 16studenti provenienti da: Finlandia, Francia, Grecia, Spagna e Turchia .

L’importanza dell’evento è stata sottolineata anche dal sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, che ha  cordialmente accolto le rappresentanze straniere presso il Polo culturale Palazzo Toledo ricordando in particolare la vocazione turistica ormai ineludibile del nostro territorio. Durante l’incontro, in lingua inglese,  sono stati presentati, inoltre,  i lavori di tutte le scuole partner (anche Polonia e Romania) sul tema di progetto“Influence of the weather on the natural and and urban landscape  of different European regions ”.

Grande è stata  l’opportunità  per tanti alunni di Pozzuoli di condividere con i  corrispondenti europei momenti didattici e culturali, visitando con loro luoghi di interesse storico-archeologico e naturalistico-ambientale del territorio dei Campi flegrei e campano.

Entusiastica anche la partecipazione delle famiglie che hanno accolto con il calore tipico  della nostra ospitalità  i giovani stranieri cogliendo  pienamente il valore e l’importanza, per i loro figli ,della diversità culturale ai fini dello sviluppo personale e della cittadinanza europea attiva.

Il  “Comenius” è, inoltre, un’esperienza che riguarda non solo lo scambio culturale tra gli alunni, ma anche il confronto tra educatori europei, qualificandosi come una straordinaria opportunità di crescita per la scuola pubblica del territorio che ha modo di confrontare metodologie di lavoro, strutture e opportunità a livello sovranazionale.

La prof.ssa M. Indiveri, International Coordinator dell’ISIS “Tassinari, nel sottolineare il notevole impegno necessario per la realizzazione del progetto,  ringrazia per  la partecipazione ed il contributo,  le strutture alberghiere e di ristorazione del territorio, La Lega Navale di Pozzuoli, la sovrintendenza ai beni culturali ed,  in particolare, il Sindaco di Pozzuoli, che hanno contribuito alla realizzazione del ricco programma  preparato dal team Comenius. “La mia esperienza in Europa, mi permette di affermare che purtroppo il Sud Italia non si riconosce nei circuiti turistici di eccellenza, se non per Pompei e la costiera,   sono queste le iniziative necessarie per favorire la crescita turistica di un territorio così ricco di bellezze naturali e di storia da lasciare sempre profondamente meravigliati i visitatori che si trovano impreparati e puntualmente non si spiegano la scarsa conoscenza e affluenza nei nostri siti archeologici e ambientali”

I commenti sono chiusi.